CONCLUSA IERI LA PRIMA GIORNATA AL METSTRADE DI AMSTERDAM

IL PRESIDENTE DI ICOMIA E VICE PRESIDENTE DI UCINA CONFIDUSTRIA NAUTICA ANDREA RAZETO HA APERTO IL BREAKFAST BRIEFING

I VERTICI DI UCINA, ICE BRUXELLES E UNA RAPPRESENTANZA DELL’AMBASCIATA D’ITALIA, IN VISITA ALLE AZIENDE DELLA COLLETTIVA ITALIANA

AMER YACHTS VINCITRICE DELL’ “ENVIRONMENTAL INITIATIVE AWARD”

 

E’ stato inaugurato ieri, 13 novembre 2018, il METSTRADE (Marine Equipment Trade Show) – il più significativo salone internazionale per gli operatori del settore della componentistica e degli accessori per la nautica da diporto -, in programma ad Amsterdam fino al 15 novembre.

Ad aprire il tradizionale Breakfast Briefing sul tema dell’importanza dell’innovazione nello sviluppo del prodotto e nella trasformazione della produzione, è stato il Presidente di ICOMIA (International Council of Marine Industry Associations) e Vice Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Andrea Razeto che ha illustrato i dati del settore contenuti all’interno dell’ICOMIA Statistics Book.

A seguire, la consegna da parte di Birgit Schnaase, presidente della giuria, del DAME Award 2018 a Triskel Marine Integrel. Numerose le aziende italiane che hanno ricevuto menzioni speciali a dimostrazione del ruolo da protagonista dell’industria nautica da diporto italiana.

Nel corso della giornata, le 70 aziende italiane che espongono all’interno della collettiva organizzata da ICE Agenzia con il supporto di UCINA Confindustria Nautica tra l’Italian Pavilion e il SuperYacht Pavilion, hanno ricevuto la visita ufficiale dell’Ambasciata d’Italia all’Aja, rappresentata da Silvia Principi-Trade Office.
Silvia Principi, accompagnata da Fabrizio Di Clemente, Direttore ICE Agenzia di Bruxelles, è stata accolta dalla Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria e Marina Stella, Direttore Generale, che hanno sottolineato l’importanza della collaborazione tra UCINA e ICE Agenzia per la promozione del Made in Italy all’estero.

La giornata si è conclusa al National Maritime Museum di Amsterdam, dove si è svolta l’edizione 2018 dei Boat Builder Awards, organizzati dalla rivista IBI e da Metstrade. I Boat Builder Awards, giunti alla quarta edizione, riconoscono il successo individuale e di squadra all’interno delle imprese di produzione di imbarcazioni attraverso dieci categorie in differenti aree di business.

Per il secondo anno consecutivo, UCINA Confindustria Nautica ha sponsorizzato il premio Environmental Initiative. A vincere, è stata Barbara Amerio di Amer Yachts con Amer 94: il superyacht sostenibile. “Sono onorata di consegnare questo premio a un’azienda italiana” – ha detto Carla Demaria“ciò dimostra ancora una volta, il valore e l’eccellenza della nautica da diporto del nostro Paese”.

“L’Amer 94 è stato costruito fin dall’inizio per ridurre il suo impatto ambientale” – ha dichiarato Barbara Amerio“per questo motivo, siamo molto soddisfatti di aver ricevuto questo importante riconoscimento che premia il nostro lavoro”. Tra le caratteristiche, oltre alla scelta della motorizzazione (è il primo yacht motorizzato con due Volvo Penta IPS 1350), sono da segnalare i generatori a velocità variabile, l’utilizzo di sughero al posto del teak sui ponti e di una particolare pellicola adesiva al posto della tradizionale antivegetativa che, grazie alla durata di 4-5 anni, consente di evitare i costi annuali di trattamento.

Gli altri vincitori dei Boat Builder Awards 2018 sono stati: Princess Yacht, Brig, Hanse Group, Prestige e Sunskeer per la loro collaborazione con Lewmar, Ferretti Group, Galeon, NZ Marine, Dan Blox e Absolute Yachts.

 

Amsterdam, 14 novembre 2018

 

2018-11-14T14:15:17+00:00