Appuntamento il 19 novembre, giorno di apertura ad Amsterdam del METSTRADE, la più importante rassegna mondiale dedicata alla componentistica e agli accessori della nautica, per la proclamazione dei vincitori e la consegna degli IBI-METSTRADE Boat Builder Awards 2019, che premia i cantieri che hanno raccolto i maggiori successi nel corso dell’anno. In gara per gli Awards, premio organizzato dalla rivista specializzata International Boat Industry e da METSTRADE, 36 aziende di 15 Paesi selezionate tra 82 candidature passate al vaglio di una giuria internazionale.

Sono otto le “categorie” in gara. E ogni categoria è sostenuta nella veste di sponsor del premio da un’azienda. Unica organizzazione tra gli sponsor, UCINA Confindustria Nautica che ha voluto legare il proprio nome e dare il proprio sostegno al premio della categoria “Environmental Initiative”. Qui la giuria ha “nominato” il cantiere Amer Yachts del Gruppo Permare che durante il 59° Salone Nautico ha presentato il suo progetto, sviluppato in collaborazione con lo studio di ricerca GS4C, per l’impiego nella produzione della fibra minerale di origine vulcanica Filava totalmente riciclabile.

Accanto ad Amer Yachts altri cantieri e aziende italiane figurano nelle 36 nomination. In particolare Azimut Yachts e Riva per le iniziative di marketing e Opacmare con il cantiere Aquila per la collaborazione tra costruttori e fornitori. Stessa “categoria”, ma riservata ai costruttori di super yacht, per  Azimut Yachts assieme a Naviop-Simrad e per Benetti, a sua volta nominato anche per le soluzioni progettuali.

Oltre alle otto categorie degli Awards il 19 novembre, nel corso della cerimonia di premiazione che si terrà in occasione della cena di gala del METSTRADE al National Maritime Museum di Amsterdam (nella foto l’edizione 2018), verrà annunciato anche il vincitore del riconoscimento speciale per il successo d’impresa “Over 35 anni di attività” e quello alla carriera.