Disegnato dall’americano Clark Mills nel 1947 l’Optimist, la barchetta sulla quale hanno imparato ad andare a vela generazioni di campioni, sta per conoscere una nuova vita.
Si tratta di un vero e proprio prolungamento delle sue possibilità di utilizzo grazie appunto a una “prolunga” che porta la sua lunghezza dal 2,30 a 2,74 metri grazie all’aggiunta di una prua di 45 cm.
Questa la proposta elaborata dal neozelandese Matthew Mason. Il nuovo Optimist denominato OPro, è facile da realizzare: la nuova prua in vetroresina, stagna e leggera, viene applicata e tenuta in posizione da alcune viti e questo dà la possibilità all’OPro di armare un nuovo albero con una nuova vela steccata 1,2 metri quadrati più grande della “normale” ma anche di un utilizzo in coppia o con equipaggi pesanti. (fonte Farevela.net)

www.opro.co.nz

2018-07-04T11:14:29+00:00